Un pò di storia

I PRIMI 10 ANNI DEL KAMALEONTE

Dal 2004, il Kamaleonte ha coinvolto in programmi educativi esperienziali circa ventimila tra giovani e bambini; ha svolto formazione per più di duemila educatori e insegnanti; ha contribuito a livello internazionale alla formazione di più di mille youth worker e trainer; ha organizzato progetti di outdoor training ed experiential learning per numerose aziende italiane e estere.
Ha svolto un lavoro di sensibilizzazione, ricerca, azione per il piacere e la voglia di crescita, esplorazione e innovazione dei propri associati e soprattutto è stato promotore di una cultura educativa esperienziale basata sul benessere e sul riconoscimento e rispetto delle diversità.
Il Kamaleonte oggi opera come una “comunità di apprendimento”, dove lo sviluppo attraverso l’esperienza è parte integrante del processo organizzativo e gestionale e dove la cultura esperienziale basata sul benessere e sul rispetto delle diversità è parte del suo DNA.
Forse grazie a questo e soprattutto grazie al contributo di tutti quelli che hanno creduto in questa utopia, il Kamaleonte è diventata una realtà importante nel panorama educativo esperienziale.

2004 L’INIZIO: IL FESTIVAL INTERNAZIONALE DELL’OUTDOOR

Dall’esperienza decennale in ambito educativo e formativo internazionale di Mario D’Agostino e Paolo Caserotti, nasce nel 2004 il Kamaleonte, associato al Centro Sportivo Italiano (CSI). L’utopia è quella di sperimentare metodi esperienziali ed innovativi in ambito educativo, formativo e sportivo in modalità outdoor.
Kamaleonte è subito attivo. 111_1102Oltre ad organizzare attività estive rivolte a bambini e giovani per CSI ROMA, organizza,insieme al Corpo Forestale dello Stato e all’ente Parco Nazionale del Circeo, il I° Festival Internazionale Outdoor – Animazione e Natura.Il Festival dura 20 giorni e vede coinvolti trainer di tutta Europa,più di 1500 partecipanti ai diversi workshop e molti altri nei diversi eventi. Il Festival è stato poi ripetuto per altre 3 edizioni fino al 2007. L’Evento al Parco è il motore grazie al quale il Kamaleonte progetta i campi scuola della basati sulla metafora ispirata ai romanzi di Tolkien e una serie di attività di formazione outdoor rivolte ad adulti e aziende.

2005 LA FORMAZIONE FORMATORI E LA FORMAZIONE ESPERIENZIALE OUTDOOR PER LE AZIENDE

maestriL’outdoor training e la formazione esperienziale cominciano ad essere riconosciuti anche in Italia come validi approcci formativi. Il Kamaleonte progetta e realizza interventi di Outdoor Training per diverse grandi aziende nel contesto naturale del Parco Nazionale del Circeo. Da quell’anno sono numerose le società di consulenza e formazione che richiedono la collaborazione del Kamaleonte per la realizzazione di percorsi di formazione esperienziale in modalità outdoor.
Con il progetto Internazionale di Formazione Formatori Esperienziali dal titolo “Odissey” si gettano le basi per la creazione del network internazionale Academy of Experiential Education, nato ufficialmente nel 2009 con il progetto Grundtvig Via Experientia.

2006 L’APPRENDIMENTO ESPERIENZIALE OUTDOOR PER LE SCUOLE E I DIRITTI UMANI

Nel 2006 iniziano a Sabaudia le attività dei campi scuola esperienziali di Outdoor Education.
La proposta è accolta dalle scuole con molto interesse; tuttavia poche di loro sono pronte ad abbandonare la gita d’istruzione per avventurarsi in un nuovo modo di fare campi scuola, un modo che contempla lo sviluppo del saper essere e dei gruppi attraverso attività outdoor ed eco-sportive innovative e totalmente coinvolgenti. L’attenzione alla didattica è ancora molto sentita, a discapito della formazione della persona e dei gruppi. Fortunatamente le direttive Europee in ambito di Istruzione e Formazione vengono recepite anche dalle nostre scuole che cominciano a riconoscere l’importanza di integrare ai programmi di educazione formale quelli di educazione non formale. In diverse scuole della provincia di Roma e Latina vengono realizzati incontri formativi per docenti e studenti; l’interesse alle tematiche dello sviluppo di competenze trasversali e sociali è fortemente sentito sia dagli studenti che dai docenti di ogni ordine e grado.

2006  I DIRITTI UMANI

logo redu Nuovo (800x755)Il 2006 è per il Kamaleonte anche l’anno dell’educazione ai Diritti Umani: nasce REDU – Rete Educare ai Diritti Umani, di cui il Kamaleonte è partner e vengono svolti sia corsi di Formazione per Formatori ai Diritti Umani a livello nazionale, che progetti di sensibilizzazione a livello locale. Il Kamaleonte collabora con il Consiglio d’Europa per la messa a punto delle attività educative pubblicate nel Manuale per l’educazione ai Diritti Umani dei Bambini e delle bambine – Compasito.
Nel 2006 l’Unione Europea tramite Salto Youth pubblica il “Coaching guide on Youth Initiative and participation”, di cui Mario D’Agostino è co-autore. Il manuale tradotto in 15 lingue, introduce per la prima volta in Europa il concetto di coaching per gruppi giovanili.

2007  L’ANNO DELLA SCOPERTA

Con i Partner di quello che sarà il futuro network internazionale Academy of Experiential Education – Via Experientia – viene sviluppato e sperimentato in Lituania e in Italia il concetto di “Learning Journey”, sulla base del quale viene progettato un percorso formativo ad hoc rivolto ai formatori esperienziali in contesti outdoor e in movimento, dove il trainer è facilitatore e partecipante allo stesso tempo.
Questo è l’anno in cui, nel Parco Nazionale del Circeo, il Kamaleonte sperimenta la prima attività formativa estiva per ragazzi “Accademia dell’Avventura”, embrione dei futuri Campi di Outdoor Training per adolescenti.
Nel 2007 viene messo online il sito www.teambuildingoutdoor.com.

2008 – 2011 IL RICONOSCIMENTO LOCALE E INTERNAZIONALE

Nel 2008 il Kamaleonte insieme ad Outward Bound (BE), Kitokie projectai (LT), Askorun (IS) e College of Vilnius (LT) fonda il network internazionale “International Academy of Experiential Education- Via Experientia”. Grazie al supporto del Programma Europeo Grundtvig, ha inizio il Long Term Training Course “Via Experientia”, rivolto a facilitatori, educatori e leader. Il Kamaleonte, insieme ai partner di progetto, svolge una ricerca sul concetto di qualità nell’apprendimento esperienziale a livello internazionale e contribuisce a definire il ruolo del facilitatore nei processi di apprendimento secondo la filosofia e l’approccio del network Via Experientia. Visita il sito www.viaexperientia.net

L’ufficio Campi scuola del Comune di Roma riconosce e accredita i Campi scuola “Accademia dell’Avventura” proposti a Sabaudia dal Kamaleonte per gli anni 2008- 2011. I campi scuola del Kamaleonte ricevono il maggior punteggio in graduatoria per innovatività del progetto e della metodologia utilizzata.

2010 – 2014 I CAMPI ESTIVI

hike (8)Nel 2010 il Kamaleonte dà inizio ai Campi estivi di Outdoor Training dal titolo Accademia dell’Avventura nel Parco Nazionale del Circeo.
Il campo della durata di due settimane viene acquistato da Telecom Italia per i figli adolescenti dei propri dipendenti.
Il campo combina vacanza e apprendimento attraverso percorsi esperienziali basati su attività eco sportive e avventura. Negli anni a seguire si aggiungono altri due soggiorni: uno sul tema della diversità, nell’ambito della “Diversity policy” di Telecom, e, nel 2014, nasce il Campo Estivo in Sardegna sull’Isola di San Pietro.

2012 -2016 PROGETTI DI RICERCA INTERNAZIONALE

erasmus plu logo piccoloCon il supporto dell’Unione Europea in partnership con diverse organizzazioni Europee e l’Università di Syddanmark (Danimarca), il Kamaleonte esplora le connessioni e le implicazioni tra la teoria delle intelligenze dello psicologo americano Howard Gardner e lo sviluppo della leadership nell’apprendimento degli adulti. Dal progetto LIND, nasceranno diversi workshop e seminari internazionali, inserendo anche l’approccio della Theory U, di Otto Sharmer.

Nel 2014, viene approvato dall’Unione Europa il progetto di ricerca Erasmus plus “Reflect” che oltre ai Partner del Via Experientia vede coinvolte diverse Università Europee. Il progetto ha dato vita ad un Handbook scaricabile dal sito www.reflecting.eu.

Il 2015 inizia con un’altra Strategic Partnership “Reaching Further” sull‘Adventure  Therapy, approccio innovativo per l’Italia che permette di coinvolgere anche persone che solitamente sono escluse per problemi psichici o forti difficoltà relazionali.Il progetto ha dato vita al I Network Europeo sull’Adventure Therapy, che organizzerà a febbraio 2017 il I GATE – Gathering of Adventure Therapy Europe.Tutte le informazioni sono sul sito www.adventuretherapy.eu.