prossime attività

attività outdoor

con il patrocinio dell’ente parco

Nei luoghi magici del Parco Nazionale del Circeo

  • Camminata Sportiva
  • Sup
  • Trekking nel bosco
  • Esplorazione in bici
  • Benessere e Meditazione
  • visite storico-naturalistiche

RIVOLTO A: Adulti e Famiglie

DURATA : Una giornata o Mezza giornata

VEDI DETTAGLI, PROGRAMMA

VIVI I PARCHI DEL LAZIO

Attività gratuite per bambini e famiglie nell’ambito degli eventi della regione Lazio ” vivi i parchi del lazio” che si svolgono nelle location di:

Campus Outdoor Education
(Outdoor Training)

Rivolto ad adolescenti e ragazzi che amano la sfida, il divertimento e la natura. Attività di Orienteering, SUP, costruzione zattere, trekking, biking immersi nei bellissimi paesaggi di Sabaudia. Il tutto sarà completamente gratuito in quanto il progetto è stato realizzato con il contributo della Regione Lazio.

1° TURNO: 31 Agosto – 6 Settembre

2° TURNO: 7 Settembre – 13 Settembre

  • Attività sport-natura
  • Orienteering
  • Bici
  • Mare
  • Esplorazioni

RIVOLTO A: Ragazzi/e 12-19 anni

DURATA: Attività giornaliera, possibilità di iscrizione ad una sola settimana

* l’opportunità è interamente gratuita per i bambini/e che non hanno usufruito del Voucher per i centri estivi

Il servizio prevede il trasporto in Pullman GT da Latina, Borgo Piave, Latina centro, Borgo Isonzo, Borgo Grappa, Bella Farnia

Campus Outdoor education
(Natura e libertà)

Uno spazio diurno dove i bambini saranno i protagonisti, Giochi, divertimento, attività naturalistiche e dinamiche si alterneranno durante la settimana per offrire loro un esperienza indimenticabile. Il tutto sarà completamente gratuito per le famiglie in quanto il progetto è stato realizzato con il contributo della Regione Lazio.

1° TURNO: 31 Agosto – 5 Settembre

2° TURNO: 7 Settembre – 12 Settembre

  • Attività sport-natura
  • Laboratori
  • Mare
  • Esplorazioni
  • Giochi di ruolo

RIVOLTO A: Bamibini/e  6-11 anni

DURATA: Attività giornaliera, possibilità di iscrizione ad una sola settimana

* l’opportunità è interamente gratuita per i bambini/e che non hanno usufruito del Voucher per i centri estivi

Il servizio prevede il trasporto in Pullman GT da Latina, Borgo Piave, Latina centro, Borgo Isonzo, Borgo Grappa, Bella Farnia

Wild Zannone SuP Exploring

QUANDO: Sabato 29 agosto

DETTAGLI: Partenza e rientro in gommone da Porto Badino – Latina

DURATA: 8.00 – 18.00

POSTI: ultimi posti

QUOTA: 140€ ( 110€ a persona per gruppi di minimo 2 persone )

INFO E PRENOTAZIONI: Paola Pinelli +39 335 548 1957

DESCRIZIONE: L’isola di Zannone, unica dell’arcipelago ponziamo a far parte del Parco del Circeo, è anche la più selvaggia e una delle più piccole: poco più di 3 miglia da esplorare in SuP! Abitata solo sporadicamente, nessuno vi rimase a lungo per le difficoltà di approdo, e così, per il suo isolamento, è da sempre di grande importanza naturalistica e rotta ideale di molti uccelli migratori. Esploreremo le calette accessibili solo ai SuP, perlustreremo i fondali delle secche limpide, ammireremo dall’acqua le falesie dolomitiche e le antiche formazioni rocciose in un mare cristallino.
– Accompagnati da Guida Marina/Istruttrice SuP
– SuP e maschere forniti dalla guida

 

Palmarola SuP Exploring

QUANDO: Mercoledì’ 26 agosto e lunedì 31 agosto

DETTAGLI: Partenza e rientro in gommone da Porto Badino

DURATA: 8.00 – 18.00

POSTI: posti limitati

QUOTA: 150€

INFO E PRENOTAZIONI: Paola Pinelli +39 335 548 1957

DESCRIZIONE: Una forma atipica che dalla terraferma ricorda una “M”, calette di roccia e sabbia bianca e acqua cristallina, grotte e archi naturali disegnati dal vento e dal mare, tutto questo e molto di più è Palmarola. Le palme nane, endemiche del Circeo, che crescono numerose su Palmarola le danno il nome. Selvaggia quasi come Zannone, anche Palmarola è quasi disabitata ad eccezione di pochi pastori ponzesi che abitano nelle grotte scavate nella roccia, e di un unico ristorante, “O’Francese”, con una storia di nostalgia per la propria terra alle spalle. Palmarola si sviluppa in lunghezza ed è per questo che non ne faremo l’intero periplo ma i tratti più belli, sia in SuP sia in snorkeling lungo la costa incantevole. Di origine vulcanica come le altre isole vicine eccetto Zannone, fin dalla preistoria era importante per l’ossidiana, un prodotto vulcanico abbondante sull’isola che non si sfalda ma si taglia a lamine taglienti. Gli uomini primitivi che vivevano nelle grotte e nei ripari del promontorio del Circeo arrivavano probabilmente qui a bordo di zattere per farne provvista per ricavare punte di freccia, asce, coltelli e raschiatoi. L’ossidiana estratta a Palmarola veniva poi lavorata a Ponza e soprattutto a Zannone e trasportata poi al Circeo. Con il sopraggiungere dell’età del ferro ha perso la sua importanza. L’isola con una natura selvaggia e aspra è una riserva naturale e le sue acque, particolarmente pescose, sono di un celeste purissimo o di un verde trasparente come Cala Brigantina, la prima che incontriamo, che si chiama così perché ancora nel ‘700 offriva riparo alle barche dei pirati. Tra i luoghi più suggestivi che esploriamo, la Cattedrale, scolpita da grotte strette e alte in basalto, che formano archi a sesto acuto come finestre di una cattedrale gotica, oppure le Galere, dove gli scogli sono maculati tra il nero dell’ossidiana e l’ocra della roccia, o la spiaggia di sabbia e sassolini della Maga Circe, dove c’è “O’Francese”. E tante altre calette e grotte ancora da scoprire sul SuP e sotto il pelo dell’acqua con lo snorkeling guidato. Una giornata di scoperte ed emozioni.
– Accompagnati da Guida marina e istruttrice SuP
– SuP, maschere e snorkel provvisti dalla guida

 

Circeo Odissey SuP Expedition

QUANDO: 5 e 6 settembre

DETTAGLI: 

  • 1° giorno: Partenza dalla spiaggia libera di San Felice Circeo e arrivo a Torre Paola (Circolo Waterlife)
    cena e pernotto in tenda nel giardino del Circolo Waterlife di Sabaudia (Proprietà Scalfati)
  • 2° giorno: partenza dal Circolo Waterlife e esplorazione del lago con visita del Santuario della Madonna della Sorresca con arrivo al Circolo Canottieri Sabaudia pranzo al Circolo Canottieri Sabaudia

DURATA: 2 gg

POSTI: posti limitati

QUOTA: 180€

INFO E PRENOTAZIONI: Paola Pinelli +39 335 548 1957

DESCRIZIONE:

Prima assoluta di questa SuP Expedition nel Parco Nazionale del Circeo tra promontorio e laghi costieri!
Un promontorio dal profilo magico: una volta isola pliocenica di sedimenti marini, in seguito scivolata su un letto di flitsch di argille e di sabbie dalla sua posizione più interna verso i Lepini ad una più protesa verso il mare: una terra che ha avuto grandi cambiamenti.
Pieno di grotte ed anfratti, ha ospitato l’uomo di Neanderthal.  Calcareo, coperto di macchia mediterranea nel Quarto Caldo verso il mare, e di lecci e sughere nel Quarto Freddo verso l’interno, è da sempre un luogo del cuore. Entrato nel cuore di Ulisse, entrerà sicuramente nel cuore di ciascuno di noi se non c’è già. Lungo il promontorio, pagaiando in SuP, visiteremo le grotte marine, delle Capre, dell’Impiso, del Fossellone, vedremo il faro di Capo Circeo, Torre Cervia, Punta Rossa, la spiaggia dei prigionieri, la grotta della Maga Circe e la grotta Breuil, solo per citare i siti più famosi che ci faranno respirare un’atmosfera magica, come evidentemente deve averla respirata Ulisse, attratto irresistibilmente dalla maga divina proprio in questo luogo. L’ultima grotta che incontreremo nel nostro sentiero acquatico, un tempo chiamata dei pipistrelli, l’anno scorso è stata identificata da un gruppo di speleologi con buona approssimazione come la grotta in cui Ulisse ricoverò le sue navi per fermarsi da Circe, ed è quella che segnerà il nostro arrivo a Torre Paola. Attraversando il canale neroniano che collega Torre Paola al lago, ripercorreremo parte della via d’acqua protetta che l’imperatore Nerone aveva pensato per le navi romane per sfuggire alle tempeste marine, un progetto ambiziosissimo mai completato dal nome di Fossa Augusta. Il giorno successivo, dopo un sonno rigenerante davanti al lago, ripartiremo alla volta delle acque interne. Sulle sponde del lago di Paola, visiteremo il Santuario della Madonna della Sorresca la cui leggenda racconta che una notte, illuminati malamente dalle lanterne, i pescatori di San Felice Circeo ritirarono reti troppo pesanti rispetto alla misera pesca cui erano abituati. Nella rete ormai vecchia e logora, c’era un viso di legno mangiato dai tarli marini e gonfio d’acqua salmastra: la Madonna Nera, emersa dal fondo scuro del lago, scura anche lei in viso. Venne portata subito alla chiesa di San Paolo, ma da lì scomparve lo stesso giorno per riapparire nello stesso luogo dove l’avevano rinvenuta la prima volta. Fu considerato un miracolo e decisero così che proprio lì dovesse essere costruito il santuario a lei dedicato, alla Madonna della Resurrezione, detta appunto la Sorresca, dove avrebbe riposato in eterno. Anche questo un luogo magico, direi mistico, per gli abitanti delle rive del lago e per molti altri.
Dalla Sorresca ci dirigeremo al Circolo Canottieri Sabaudia per un meritato pranzo all’aperto e concluderemo così la nostra avventura.

IL NOSTRO REGOLAMENTO SULLE ATTIVITA OUTDOOR IN TEMPO DI COVID-19

 

GUARDA

IL NOSTRO REGOLAMENTO LUDOTECA VERDE IN TEMPO DI COVID-19

 

GUARDA

PER TUTTI GLI ALTRI SERVIZI CONTATTACI A:

SCUOLE: scuole@kamaleonte.org   AZIENDE: riodago@gmail.com

PROGETTI INTERNAZIONALI: angelicapaci@kamaleonte.org